“Ho deciso di recensire questo rimedio naturale in questo articolo, dopo essermi curata una ciste due mesi fa, per la quale mi avevano prospettato antibiotico e intervento…”

Proprio così amici Yogici! Un paio di mesi fa una ciste improvvisa sulla gamba si era infiammata e mi dava enorme fastidio, al punto di non riuscire più a praticare Yoga. Sono andata dalla farmacista mia amica da vent’anni e mi ha detto: “Capisco che sei abituata a curarti naturalmente ma questa volta non puoi evitare l’antibiotico e un piccolo intervento! Vai subito dal medico!”

Allora chiamo la mia dottoressa e prendo appuntamento… mi dice la stessa cosa. A quel punto le dico “Okay, mi prescriva l’antibiotico nel frattempo mi prendo qualche giorno, se non riesco a risolvere a modo mio farò la cura.” (mi conoscente, non mi arrendo facilmente…).

Così vado a casa e comincio a studiare e mi capita l’Amaro Svedese Treben, scopro che ha talmente tante applicazioni d’uso che perfino ne hanno scritto un libro! A quel punto vado nella mia Erboristeria di fiducia e fatalità lo avevano già a disposizione. Per farla breve ho cominciato l’applicazione esterna con cotone e garze sterili che cambiavo giorno e notte con costanza. Dopo una settimana la ciste era uscita e dopo due settimane non solo ero guarita, ma non avevo nemmeno nessun segno! Così ho approfondito lo studio e come sempre ho deciso di condividere con voi, nel caso non lo conosceste, questo rimedio fantastico dalle mille applicazioni!

Questo che vi ho riportato qua sopra è la versione originale. Si tratta di una tintura madre composta da erbe che può essere utilizzata davvero per sanare diverse problematiche (l’ho testato in molte occasioni) e nasce grazie a Maria Treben, un’erborista svedese. Qualcuno attribuisce la ricetta direttamente a lei, altri affermano che abbia solo riportato alla luce un’antica ricetta ritrovata in un manoscritto. Poco importa se pensiamo, come ho anticipato, che esiste un libro per insegnare i campi di applicazione! ma vediamone qualcuno:

AD USO INTERNO:

AD USO ESTERNO:

Inoltre questi metodi possono rivelarsi molto efficaci per terapie atte a sanare problematiche come:

A seconda del disturbo di cui si soffre, l’amaro svedese può dunque essere usato in diversi modi. Tuttavia esso può anche essere utilizzato a scopo preventivo e come cura generica per adulti e bambini. In questi casi può essere assunto con una media di 2-3 volte al giorno per circa 2 settimane, in una misura corrispondente ad 1 cucchiaino. In ogni caso, se il preparato deve essere assunto da bambini, è vivamente consigliato far evaporare l’alcool presente all’interno del prodotto mettendo a bollire in acqua il quantitativo necessario.

Non sono riuscita a citare tutta la storia e tutti i campi di applicazione, ho inserito solo quelli più comuni, ma sappiate che si può utilizzare in mille altri modi e anche come cura per purificare il sangue. Il mio consiglio? Tenetelo sempre a casa! È un rimedio miracoloso a basso costo nel suo formato normale (come avete visto sopra), esiste anche la versione più grande che alla lunga è anche più conveniente

Qui potete averne un Litro.

Mi auguro di avervi fornito una valida alternativa da provare riportando la mia esperienza!

Un abbraccio
Anna

Se hai trovato utile questo Articolo condividilo e lasciaci un commento!

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il Sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali razioni sconsiderate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.